Orticolario 2022: svelata la dodicesima edizione

Il titolo è “Groncioli di fiaba”, il tema è la “Fiaba” e la pianta protagonista il Bambù.
Oltre a queste tre certezze anche quella che Orticolario tornerà in presenza dal 29 settembre al 2 ottobre 2022 a Villa Carlotta a Cernobbio (CO), sul lago di Como.
Orticolario è un viaggio intorno alla natura, tra giardinaggio, paesaggio, arte e design.
Orticolario non è solo un garden show, né tanto meno una mostra-mercato, è soprattutto un evento culturale e artistico per la cultura del paesaggio che genera un circolo virtuoso con finalità benefiche.

L’ospite d’onore

Quest’anno l’ospite d’onore sarà Chantal Colleu-Dumond, direttrice del fiabesco Domaine de Chaumont-sur-Loire, nella Valle della Loira, in Francia, e del suo Festival International des Jardins, evento di notorietà internazionale che accoglie paesaggisti e ideatori di giardini da tutti i continenti. Le verrà assegnato il premio “Per un Giardinaggio Evoluto” 2022.

I progetti

Se il tema è la fiaba, il punto centrale e di partenza di Orticolario sarà il Padiglione Centrale, che ospita l’installazione “Reincarnazione-
Circolazione della vita. La nascita di Kaguya Hime
”, firmata dal paesaggista
giapponese Satoru Tabata. | | 園三 Enzo e ispirata alla più antica storia del Giappone, quella di Kaguya Hime.
Da lì, ci si addentra nel centro espositivo e nelle installazioni nel parco, ispirate al tema dell’anno e selezionate tramite il concorso internazionale “Spazi Creativi”: il vincitore si aggiudica il premio “La Foglia d’oro del Lago di Como”.

Piante, arte e design

Da non perdere l’ampia l’offerta di piante rare, insolite e da collezione proposte da selezionati vivaisti nazionali e internazionali, oltre che di artigianato artistico. E ancora installazioni d’arte e di design (in particolare il progetto “DehOr. Design your horizon”, aree espositive e di relax realizzate da designer).
Come non ricordare, poi, il programma di incontri culturali e di laboratori didattico-creativi per i bambini? Ricco e vario, conferma Orticolario come l’evento dedicato alla cultura del bello. Informazioni dettagliate su Orticolario 2022 sul sito continuamente aggiornato: http://orticolario.it/category/visitatore/

Una giornata a Orticolario

Orticolario è un ottimo spunto per un weekend sul Lago di Como, decisamente suggestivo in autunno. E il modo più glamour per raggiungere l’evento è via lago: un viaggio nel paesaggio del primo bacino, fino all’approdo nel parco, direttamente sul pontile di Villa Erba. Il servizio di battello navetta da Como (incluso nel costo del biglietto) è attivo sabato 1 e domenica 2
ottobre ( Info : https://orticolario.it/in-battello/ )
Sul fronte ospitalità, inoltre, a Cernobbio e dintorni c’è davvero l’imbarazzo della scelta: dai più esclusivi hotel in ville d’epoca a b&b per tutte le tasche.

Nota importante: quest’anno il biglietto è acquistabile solo online.
https://orticolario.it/orticolario-biglietti-ingresso/

Orticolario in breve


Arte & Fiori: decorare giardino e casa con oggetti e natura

Il tema del riciclo ,si sa, è sempre più attuale e di importanza a livello mondiale e, per questo diventa davvero importante saper riutilizzare oggetti ormai in disuso per creare nuove forme per la casa, il giardino e tutto ciò che ci circonda. Essere artisti può essere l’occasione per divertirsi, risparmiare e, soprattutto, avere spazi in cui abitare di una bellezza unica senza, per questo doverci affidare a mani esperte e costose…

Sfogliando tra il web abbiamo trovato qualche piccola idea che valeva la pena di esser condivisa e che potrebbe esser di stimolo per la vostra creatività:

1. Annaffiatoio colorato

Sembra abbastanza “semplice”, almeno da reperire, poi tutto è nelle mani dell’artista che saprà donare al vecchio annaffiatoio di metallo arrugginito le sembianze desiderate

2. calesse o carriola fiorita

Forse in pochi hanno a disposizione un calesse come quello della foto e, ancor meno, un giardino tanto grande per ospitarlo ma, una carriola di quelle che usano i muratori da riempire con qualche vaso o della terra magari si…Inventate e arriveranno i risultati!

3. Fiore in “vaso”

Ideale per gli interni, questo tipo di decorazione è il massimo dell’economia: sassolini, fiore e un vasetto che potete recuperare da qualsiasi tipo di utilizzo (ovvio che non deve essere come quello della foto)

4. Coppietta di vasi

Geniale! Incredibile dove possa arrivare la fantasia dell’uomo pur avendo a disposizione solo vasi, terra e qualche seme! E una cravatta 😉

5. Cavallo floreale

Altro colpo di genio fatto al 100% di natura pura: fiori, alberi e mani dell’uomo… Il risultato, come potete vedere, è di ottima qualità…tanto di cappello all’autore dell’opera

6. Fiori 

Se volete fiori perenni, sempre colorati, non volete annaffiarli, concimarli o seguirli troppo, ecco la soluzione: costruirli, colorarli e piantarli!

7. Cartello recinzione

Abbastanza semplice se trovate i pochi materiali che servono. Potete modificarlo e crearlo a vostra discrezione lasciando che i più piccoli della famiglia disegnino e colorino questo simpatico cartello…