Sotto la Torre a Cartosio (AL) il venerdì sera per tutta l’estate


Da giugno a settembre, ogni quarto venerdì del mese arriva a Cartosio “Sotto la Torre”, il mercato dei produttori e degli artigiani della Valle Erro, che parte da Acqui Terme (Alessandria) e arriva al Sassello (Savona).
Una valle affascinante dalla natura incontaminata che può rappresentare un percorso alternativo alle congestionate autostrade per chi va al mare per il fine settimana.
Così in quattro venerdì sera d’estate, a partire dalle ore 18,30 Cartosio diventa il posto giusto dove fare una sosta gastronomica, in uno dei più antichi ristoranti d’Italia, il celebre “I Cacciatori” che ha compiuto 200 anni, o nella nuova “Osteria della Torre”.
Da prendere nota: il 24 giugno, 22 luglio, 26 agosto e 23 settembre le piazze del paese saranno animate da una trentina di banchi dove fare una spesa biologica e locale. Ma si potrà anche assistere alla presentazione di un libro, a un concerto o a un dj set e sorseggiare un cocktail a base di frutta.
“Sotto la Torre” è organizzato da Cartoonia, neonata associazione di promozione sociale che intende valorizzare il piccolo borgo di Cartosio, caratterizzato dalla medievale torre quadrata di avvistamento che si erge fra le dolci colline coltivate. E intende anche riaprire spazi e restituirli alla comunità dei cartosiani e a quanti vorranno condividerli in serenità e relax. E, magari, i visitatori occasionali potranno innamorarsi di queste colline e trascorrerci le vacanze: tra le altre cose, Cartosio dispone di una grande piscina e di un campo da tennis ed è animata da una vivace Pro Loco e ora da Cartoonia.
Si incomincia con la Biblioteca Comunale, creata dal Comune di Cartosio, che l’associazione animerà con laboratori e aprirà un pomeriggio la settimana.

Per altre info: Marta, cell. 346 6010464

Primavera fruttuosa: il 13 marzo 2022 a Cartosio (AL)

Festa di primavera sempre molto attesa, Primavera fruttuosa a Cartosio (AL) quest’anno èancora più sentita: rappresenta una delle prime uscite in vista della fine emergenza Covid. A dettare le regole della festa sono la natura, i frutti della terra, i fiori, le sementi e le piantine da mettere a dimora in questo scorcio di stagione e, insieme a loro, tutto ciò che ha a che fare con
la bellezza, il buon vivere, la competenza agronomica, i prodotti del territorio, il piacere della condivisione.

In attesa dell’arrivo della primavera astronomica si potrà vivere insomma un’intera giornata in piazza con curiosità, allegria e in modo del tutto informale. La mostra mercato, che conta oltre 30 espositori, sarà infatti affiancata da diverse iniziative e appuntamenti in tema. Per tutto il giorno i visitatori potranno scambiare i semi con i soci delle sezioni piemontesi delle associazioni nazionali A.Di.P.A. e Seed Vicious, con gli esperti di zucche di Piozzo (CN) e Semiscambi di Cremona. E chi non ha semi da offrire in cambio… può ugualmente ottenere gratuitamente i semi per nuove esperienze! Un cestaio al lavoro mostrerà i segreti dell’intreccio ai visitatori, che potranno poi visitare la mostra di pitture di Edgardo Rossi
sul tema dei fiori di primavera e la mostra fotografica “C’era una volta a Cartosio”. Chi è affascinato dal mondo degli insetti avrà l’opportunità di intrattenersi con l’entomologo e fotografo naturalista Daniele Cavadini, mentre, di pomeriggio, sono previsti laboratori per bambini di battitura del lino e di costruzione di un dispensatore di fili per gli uccellini che stanno costruendo il nido. I laboratori saranno seguiti dalla merenda.

Per tutto il giorno ci saranno incontri, conversazioni e presentazioni di libri. Alle ore 10 lezione di potatura e innesto degli alberi da frutto con i frutticoltori della Valbormida. Alle 10,45 talk show con l’associazione lombarda Utopia Tropicale sulle tecniche di gestione dell’orto. Seguirà alle 11,30 l’incontro con il vivaista di castagni Michele Bounous che racconterà i frutti rari coltivabili nel frutteto familiare del suo libro “Frutti insoliti, Nuove e antiche piante eduli da valorizzare” scritto con il padre Giancarlo Bounous, docente universitario di arboricoltura. Alle ore 12, prima dell’aperitivo offerto a tutti con un brindisi alle donne, tre espositori parleranno delle loro piante da frutto più interessanti. A condurre le
conversazioni sarà come sempre la giornalista Emanuela Rosa Clot, direttrice della rivista Gardenia.

Nel pomeriggio sono previsti due incontri colti per chi ama il giardino e la lettura e un appuntamento che piacerà molto ai giovani. Alle ore 15 Silvia Fogliato, insegnante torinese di italiano e storia e nota blogger di argomenti botanici, presenterà il suo nuovo libro Orti delle meraviglie. I giardini botanici e la diffusione planetaria delle piante dedicato ai viaggi delle piante, ai giardini che le hanno accolte come rarità da scoprire e agli uomini che le hanno trovate in natura. Alle 15,30 il libro “Il giardino gaudente” vedrà l’autore, l’architetto Giorgio Rolando Perino, in dialogo con la direttrice di Gardenia Emanuela Rosa Clot, parlare di progetti, soluzioni, piaceri e problemi a coltivare un giardino in Monferrato, sottraendo spazio
alle vigne e guadagnando in paesaggio.

E a coronamento della giornata di festa, nel Green Garden allestito di fianco alla piazza, a partire dalle ore 16 risuoneranno nell’aria le note del djset organizzato dell’associazione Cartoonia con Davide Vizio djset & Luca Neri live sax. La musica sarà accompagnata dalladegustazione di vini locali.

La festa apre alle ore 9 in Piazza Terracini e nelle vie adiacenti e termina al tramonto. Nessuncosto d’ingresso e possibilità di pranzare sul posto con lo street food proposto dalla Proloco o, su prenotazione, nei ristoranti del paese, che per l’occasione ogni anno mettono a puntoraffinati menu fruttuosi:
Ristorante Cacciatori (€ 50, tel. 0144 40123),
Ristorante La Pesca (€25, tel. 331 6658195) e
Osteria della Torre (tel. 349 2133147).

Per info: Comune di Cartosio Viale Papa Giovanni XXIII, 8 – 15015 Cartosio(AL)
tel. 0144 40126 348 5113688
www.comune.cartosio.al.it
info@comune.cartosio.al.it