Aspettando Keukenhof 2022

 

Molte persone hanno già inserito  Keukenhof è nella loro lista dei desideri del 2022. Nel 2021 Keukenhof è fiorito meravigliosamente per otto settimane, ma è rimasto chiuso nel a causa del covid.
Il parco è stato aperto solo come prova per sei giorni durante i quali 27.000 visitatori hanno avuto  la possibilità di ammirare i colori del parco.
Keukenhof è stato comunque aperto virtualmente tutto il tempo e bellissimi video hanno portato i fiori nelle case delle persone.
Fortunatamente, quasi 20 milioni di persone hanno apprezzato il parco fiorito online. In questo modo, Keukenhof ha potuto essere la vetrina mondiale della floricoltura in un modo diverso.
I preparativi per l’apertura del 2022 sono in pieno svolgimento.
I sette milioni di bulbi da fiore sono stati piantati e tutti speriamo di poter visitare ancora il parco primaverile più bello del mondo con tutti i suoi tulipani in piena fioritura!

Amsterdam e i comuni limitrofi

Se il parco ha molto da offrire è anche vero che una vacanza di qualche giorno dà la possibilità di mammirare villaggi divini situati nella regione dei fiori da bulbo come Haarlem, Lisse o magari cittadine site sulla costa dove potete ammirare la partenza del Bloemencorso ( Noordwijk).
Se invece volete approfittare dell’occasione per approfondire la visita di Amsterdam, esistono comodi city pass che includono biglietti salta fila per le attrazioni più affollate di Amsterdam ( come il Rijksmuseum o il Museo Van Gogh ad esempio), una minicrociera lungo i canali, trasferimento aeroportuale in treno (A/R) e il 20% di sconto su tantissime altre attrazioni di Amsterdam.

I giardini ispirazionali

Kekenhof, tulipani
-Foto da Keukenhof.nl

A Keukenhof 2022 troverete diversi giardini ispirazionali:

  • Il Reconnection garden è un giardino creato con materiali eco sostenibili in cui la natura ricopre un valore fondamentale;
  • Il Tropical beach garden è un rilassante giardino tropicale con palme, sabbia, cielo azzurro e amache;
  • Il Green Tea Garden è un giardino con una vasta selezione di erbe tra cui menta, melissa, camomilla, menta cioccolato, semi di anice e molte altre piante gustose.
  • Il cottage garden è il luogo perfetto per ritrovarsi, raccontare storie, mangiare e ascoltare musica dopo una giornata all’aria aperta.
  • Il Red Romance Garden è il posto più romantico di Keukenhof da visitare con la tua dolce metà.

Gli show floreali

Come ogni anno a Keukenhof ci saranno tanti show floreali dedicati ad altrettanti fiori diversi:

  • 24-29 marzo 2022: Giacinti e tulipani al Padiglione Oranje Nassau;
  • 31 marzo-5 aprile 2022: Fresie e Gerbere al Padiglione Oranje Nassau;
  • 7-12 Aprile 2022: Rose al Padiglione Oranje Nassau;
  • 24 marzo-15 maggio 2022: Anthurium e orchidee al Padiglione Beatrix;

Dove, come e quando

Keukenhof sarà aperto nel 2022 dal 24 marzo al 15 maggio

Per info e aggiornamenti e biglietti : www.Keukenhof.nl

Keukenhof 2019: all about the Dutch park

On 21 March 2019, Keukenhof will be opening its gates for the 70th time. When it closes eight weeks later, some 1 million visitors from across the world will have visited the international flower exhibition. As such, Keukenhof makes a contribution to tourism in the Netherlands. One hundred bulb growers will supply bulbs to the park and 500 growers participate in the flower shows.

 

 The history of Keukenhof

Keukenhof started as an initiative on the part of ten flower bulb growers and exporters who create a showcase for the flower industry. In 1949, they opted for an ideal location: the gardens around Keukenhof castle.

For many years, Jacoba van Beieren was the hostess of Keukenhof. In the 15th century, she was the owner of the land where Keukenhof is now located. At that time the area was still a piece of untouched nature, used only for hunting and to gather herbs for the castle’s kitchen, which is where the name Keukenhof originally comes from.

Countess Jacoba van Beieren was born in 1401 and died in 1436. During the period from 1417 to 1433, she ruled Holland, Zeeland and Henegouwen. ‘Never a dull moment’ is perhaps the best summary of the life of this somewhat tempestuous woman, who married four times, spent a couple of years in prison, and lived in exile for some time in England. One of her favourite pastimes seems to have been waging war – she was even willing to go to war with former husbands. In 1433 she was forced to abdicate from all of her Counties. She withdrew from public life and, at the age of just 35, she died of tuberculosis in Castle Teylingen, not far from Keukenhof.

Following the death of the Countess Jacoba van Beieren in 1436, the large estate passed through the hands of several wealthy merchant families, including Baron and Baroness Van Pallandt. They asked the landscape architects Zocher, who were also responsible for the Vondelpark in Amsterdam and the gardens of Soestdijk Palace, to design a garden around their castle. The English landscape garden they created in 1857 still forms the basis for the Keukenhof park of today.

The windmill at Keukenhof is more than a century old. It was built in Groningen in 1892, and was used to pump water out of a polder. In 1957, the Holland-America Line bought the mill and donated it to Keukenhof.

 

The numbers
In the past year, the Lisse park has in fact recorded one and a half million approx. of visitors from all over the world, drawing the accesses of the previous year. The average age of the “guests” has been lowered thanks to the presence of a greater number of visitors made up of families with children or groups of twenty and thirty years old that the passion for gardening, flowers and plants is now part of every age.

 

Shortly:

• Keukenhof is open for eight weeks a year
• Annually, Keukenhof welcomes 1 million visitors
• 75% of visitors to the park come from abroad
• The park covers 32 hectares
• 7 million bulbs are planted each year
• Keukenhof presents more than 20 flower shows
• The bulbs are supplied by 100 exhibitors
• 500 growers and traders collaborate on floral exhibitions
• There are eight inspiring gardens with gardening ideas for consumers
• Sculpture garden with around 100 works of art.

 

Keukenhof estate

The Keukenhof flower exhibition is situated on Landgoed Keukenhof [the Keukenhof Estate] that developed during the seventeenth century. The first part of the current castle was built in 1642. The estate now measures some 240 hectares and is home to 15 Rijksmonumenten [listed buildings]. 50 hectares are used for the flower exhibition. The estate is owned by a foundation charged with preserving Landgoed Keukenhof.

 

Keukenhof for “the trade”

Keukenhof is the platform for the Dutch floricultural sector. For the exhibitors and participants in the flower shows, it provides a superb showcase for their bulbs, flowers and plants. The park is redesigned every single year. Keukenhof’s designer takes inspiration from the latest trends and adapts the design to suit the specific wishes of growers. This in turn provides inspiration to the visitors who gather new ideas to apply at home. In the flower shows, the arrangers also put the latest gardening ideas into practice. All of this enables Keukenhof and the growers to support and strengthen each other. Photographs of Keukenhof make their way around the world, reaching millions of consumers. The world’s press is also eager to report on all the beautiful things on display at Keukenhof.

Of the total share of visitors, 15% has links to the trade and numerous trade events are organised for growers. Keukenhof is an excellent meeting place for business contacts, and the organisation has strong links with all the relevant organisations in the sector.

 

The park

Keukenhof originally focused almost exclusively on flower bulbs, but now has much more to offer. The historic park, which dates from 1857 and was designed in the English landscape garden style by Zocher, forms the perfect backdrop for the flower bulbs. Visitors can become acquainted with cut flowers, plants and tree nursery products.

Each year, forty gardeners plant 7 million bulbs at reserved locations throughout the park. At the end of the season, these bulbs are harvested and a new cycle of planting, blooming and harvesting begins again in the autumn.

In order to ensure that Keukenhof always has a new look, the planting is redesigned every year. The plants are carefully selected so that visitors can enjoy bulbs in full bloom throughout the entire period Keukenhof is open. The seven million flower bulbs are supplied completely free of charge by a hundred exhibitors who could hardly imagine a better showcase for their products.

Keukenhof inspires its visitors with a range of different styles of gardens and interiors, in which flower bulbs and bulb flowers always play a key role. The different parts of the park vary from the English landscape garden to the renovated Japanese country garden. The garden offers surprising perspectives and exciting vistas and brings out the very best of the ancient trees. In the natural garden, shrubs and perennials are combined with naturalised bulbs. The historic garden is home to old varieties of tulip and uses these special varieties to demonstrate the tulip’s long journey prior to its arrival in the Netherlands.

The inspirational gardens give visitors the unique opportunity to gain ideas for their own gardens.

The Molenbos [windmill woods] have been develop in the woods next to the windmill for 2018 and feature bulb varieties suited to this amp, woodland environment. For children, Keukenhof has a maze, a playground, a Miffy house and a petting zoo. A treasure hunt takes them to the most beautiful places in the park.

Keukenhof has its own sculpture garden. A network of artists will be exhibiting around 100 pieces. The art exhibition is characterised by a wide variety of styles.

 

Flower shows at Keukenhof

The pavilions feature a changing selection of 20 flower and plant shows. Growers exhibit a wide variety of flowers and plants in all different colours and shapes. Of course, all of them are of the highest quality! This is the pinnacle of the competition among the growers to decide the best horticultural product, varying from tulips to roses. An expert judging panel will choose the best flower in each category.

For years, Keukenhof has reserved the thousand square-metre Beatrix Pavilion specifically for orchids. This show is the most beautiful orchid show in Europe. Another traditional leading attraction is the lily show in the Willem-Alexander Pavilion. In its 6,000 square metres, visitors can admire approximately 15,000 lilies in over 300 different varieties.

The Oranje Nassau Pavilion showcases the use of flower bulbs in interiors. It demonstrates how flower bulbs can be applied in different styles of interior design, from classic to modern. Several well-known arrangers will stage demonstrations of how the flowers can be used in surprising ways to create original bouquets.

The new entrance hall Keukenhof

The increasing interest in Keukenhof demands a sustainable solution for Keukenhof to welcome and receive national and international visitors. The new entry building provides access to the most beautiful spring park in the world. Keukenhof has a carpark for 4,500 cars and 1,000 coaches. This will have a positive effect on traffic management around the park.

Keukenhof works continuously to improve quality and service for its guests.

 

Tulpomania

The tulip is the distinctive icon of Netherlands throughout the world. And Keukenhof can do no other than give the tulip centre stage. The Willem-Alexander Pavilion is full of tulips in bloom. An exhibition being organised in the new Juliana Pavilion shows the history of the tulip, 17th Century tulip mania and today’s tulip as contemporary icon. The renovated Historic Garden contains extra information about the origin of the tulip.

 

Tourist Interest

Many international tourists still come to the Netherlands for the special Dutch icons: tulips, windmills, Rembrandt and the canals of Amsterdam. These typical Dutch icons tell the story of the Netherlands. Keukenhof works together with major tourist partners to positively promote the Netherlands.

Keukenhof’s importance to tourism in the Netherlands is huge. Annually, 1 million visitors from more than 100 countries are welcomed. These don’t only include individual visitors, but also companies, institutions and organisations wishing to show their (international) guests what the Netherlands has to offer.

Approximately 75% of visitors come from abroad, with the most important countries being Germany, United States, France, United Kingdom and China. There is a particularly significant growth in the number of tourists from America, China, India and South East Asia. The bulb sector in general, the tulip and Keukenhof in particular, are vital to the tourist image of the Netherlands.

The park acts as a large magnet, attracting visitors to its own sector as well as the hospitality industry, retail, overnight accommodation, transportation companies, museums and other attractions and events. In addition, Keukenhof attracts visitors during a period when there are few other attractions available.

Keukenhof is an icon: for the floricultural sector, for the Bollenstreek region and for the Netherlands, making a significant contribution to the image of the country. For example, the website of the highly regarded travel guide, Lonely Planet, opens with a feature on Keukenhof. Wikipedia has just one photograph of the Netherlands: of Keukenhof. More recently Keukenhof was awarded the Certificate of Excellence by TripAdvisor.

 

Program and theme of 2019

Flower Power is the 2019 theme of Keukenhof. The strength of the flowers that unites people and visitors who will come to the park. Holland is famous for its bulb fields and for the many flowers cultivated here. Bright colors, hippies, peace and music. Flower Power has that atmosphere of the 70s. A great theme to celebrate the 70th Keukenhof. Flower Power, the strength of flowers!

The park will remain open from  March 21st to  May 19th.
Events:

  • March23-24th : Sound of Holland: to celebrate the beginning of spring and the opening of the park, choirs and Dutch bands, will visit the park to brighten the days of the first visitors.
  • March 29-31st : Holland heritage weekend: this is the perfect Weekend to discover the nineteenth century Dutch traditions. Traditional markets, folk dances and much more to celebrate the old Dutch traditions.
  • April 5-7th: Flower power: weekend dedicated to flowers. At the market the growers will explain the characteristics and use of the bulbs, giving the possibility to buy new ones. Saturday 6th and Sunday 7th, children can participate in a floral treasure hunt.
  • April 13th: flower parade: The unmissable floral parade passes like every year from Keukenhof giving visitors the opportunity to go out and come back after the passage of colorful floats to party with bulb flowers. The advice is to arrive before 11am and, if possible, do not plan to leave the car park before 5.30/6 pm due to the traffic that will be blocked for a long time. In the 40 km from Nooordwijk to Haarlem in which the wagons pass, it is better to take it easy. For all the rest, consult the official website www.bloemencorso-bollenstreek.nl
  • April 21-.22nd: Melloy Yellow: Easter weekend
  • April 27th: Keukenhof King’s day: the day of celebration for the whole of Holland, Keukenhof also organizes traditional activities.
  • April 29th: shows of birds of prey: between 12 and 14.30, hawks, eagles, owls and buzzards, will fly above the park showing all their beauty.
  • May 11-12th: Romance at Keukenhof: Being transported to the 19th century, surrounded by people in romantic folk costumes and watching orchestras, soloists and ensembles play among the flowers. Romanticism at the Keukenhof will be organized in collaboration with De Cultuurbrigade of Rotterdam.
  • May 13-19th: woodstock festival: relive the moments of peace of 1969 among the flowers of the Dutch park with a divine music and a relaxing atmosphere.
  •  

Where, How, When

The Keukenhof park will remain open from 21 March to 19 May 2019.
Reaching it is really simple, both from Schipol airport and from nearby locations such as Haarlem, Leiden, Noordwijk, etc.
Visiting the official website of the park you can buy the entrances with bus travel included.
you can  visit www.keukenhof.nl

 

Campi di fiori da bulbo a Keukenhof: le foto aeree

Il Bollenstreek o area di coltivazione del bulbo è stata  fotografata dall’unico Dakota DC3 ancora in volo nei Paesi Bassi. Ci sono circa 300 di questi aerei storici rimasti in tutto il mondo. I campi di fiori da bulbo che circondano Keukenhof sono in piena fioritura al momento. Uno spettacolo unico e indescrivibile, soprattutto se ammirato dal cielo.

La vista dal Dakota che vola a velocità di 300 km / h è mozzafiato. I fotografi presenti sugli aerei hanno realizzato gli scatti più belli che verranno successivamente diffusi in tutto il mondo.
Eccone alcuni di seguito.

Keukenhof 2018: tutto e di più sul parco più bello del mondo


Il 22 marzo 2018 riapre al pubblico il parco di Keukenhof che, dopo lo straordinario successo dello scorso anno, può festeggiare la sua edizione numero sessantasette!
Non stupisce che nel 2017 più di un milione di visitatori provenienti da tutto il mondo, sia venuto qui in Olanda per ammirare uno degli spettacoli floreali più incredibili del pianeta confermando, ancora una volta, quanto il parco sia importante per il turismo locale ed olandese in genere.

Il parco

Nei 32 ettari di terreno fioriscono oltre 7 milioni di fiori da bulbo tra cui si possono contare circa 800 varietà di tulipani, narcisi, giacinti e moltissimi altri. Oltre allo spettacolo disegnato dai colori dei fiori, a Keukenhof si possono ammirare anche 2700 alberi perfetti per arricchire ed ispirare l’atmosfera suggestiva ed unica del luogo.

Non solo! Keukenhof conta anche una ventina di esposizioni floreali, eventi vari e giardini d’ispirazione dai quali copiare idee nuove ed innovative. All’interno del parco si possono infatti trovare varie tipologie di giardino: da quello inglese fino a quello in stile giapponese, passando per l’Historic Garden ed arrivando a labirinto, parco giochi e piccolo zoo, creati per il divertimento dei bambini. Non c’è da stupirsi se Keukenhof ha vinto anche nel 2017 il premio come più bel parco primaverile al mondo. Ha inoltre ospitato per il secondo anno consecutivo più di un milione di visitatori da tutto il mondo in sole 8 settimane.

 

Amsterdam e i comuni limitrofi

Se il parco ha molto da offrire è anche vero che una vacanza di qualche giorno dà la possibilità di mammirare villaggi divini situati nella regione dei fiori da bulbo come Haarlem, Lisse o magari cittadine site sulla costa dove potete ammirare la partenza del Bloemencorso ( Noordwijk).Se invece volete apprifittare dell’occasione per approfondire la visita di Amsterdam, esistono comodi city pass che includono biglietti salta fila per le attrazioni più affollate di Amsterdam ( come il Rijksmuseum o il Museo Van Gogh ad esempio), una minicrociera lungo i canali, trasferimento aeroportuale in treno (A/R) e il 20% di sconto su tantissime altre attrazioni di Amsterdam.

La storia

Il Keukenhof è nato da un’iniziativa di alcuni coltivatori/espositori che risposero all’invito dell’allora sindaco di Lisse a creare una vetrina per i professionisti del settore floricolo. Nel 1949 scelsero una location ideale: il giardino del castello di Keukenhof, una volta parte della tenuta di Teylingen. Dopo la morte della contessa Jacoba van Beieren, il terreno divenne proprietà di ricchi commercianti, tra cui il barone e la baronessa Van Pallandt. Questi chiesero ai paesaggisti Zocher, che già avevano realizzato dei progetti per Vondelpark e per i giardini del Paleis Soestdijk, di sviluppare un piano per il giardino che riconduceva il castello. Il loro giardino inglese datato 1875 è ancora oggi la base sulla quale si sviluppa il parco attuale.

Il Keukenhof è ricco di aspetti storici e tra i tanti, ha da raccontare innumerevoli aneddoti sui tulipani. Nel XVII secolo i più ricchi investivano molto in bulbi di tulipano. Con l’affermazione della classe media, nacque una vera e propria febbre per questo fiore, grazie al quale i commercianti guadagnavano  somme attorno ai  30000€ al mese! Alcuni vendettero le proprie imprese e persino i tesori di famiglia per poter continuare a competere sul mercato, che nel 1637 crollò bruscamente.

Anche il mulino del Keukenhof è antico più di un secolo. Fu costruito nel 1892 e serviva alla bonifica dei polder. Nel 1957 venne acquistato dalla Holland Amerika Lijn che successivamente lo donò al parco.

Il tema del 2018: il Romanticismo

l tema del Keukenhof 2018 sarà nel segno del Romanticismo nei Fiori. Il romanticismo e i fiori sono uniti da un legame inscindibile. Il parco di Keukenhof, accoglierà i visitatori in una romantica atmosfera primaverile. Il parco storico è stato progettato in pieno Romanticismo (1857) come giardino ornamentale del Castello Keukenhof. Nel giardino intorno al laghetto, tra stupendi scorci e faggi secolari, fioriscono dal 1950 milioni di tulipani. Diverse generazioni hanno vissuto grandi momenti di gioia. I luoghi ideali per fare la dichiarazione d’amore saranno il romantico giardino di tulipani o il Giardino dell’amore vacanziero. Anche il tema degli spettacoli floreali sarà nel segno del Romanticismo. L’esposizione di rose sarà la più grande degli ultimi anni, con la rosa rossa simbolo dell’amore vero. Durante  Keukenhof 2018 si potrà ammirare un meraviglioso mosaico di fiori realizzato con 50.000 fiori da bulbo. La stagione si concluderà con il Romanticismo al Keukenhof, il classico festival di musica tra i tulipani.

Gli eventi principali del 2018

  • 30 marzo-2 aprile: Antiche tradizioni olandesi: in questo week end si potranno rivivere le antiche atmosfere olandesi. Nel parco, infatti saranno presenti artigiani che presenteranno i loro prodotti, mercati con il formaggio tradizionali e spettacoli in costumi d’epoca da non perdere.
  • 18-22 aprile: la parata floreale: il 21 aprile in particolare il bloemencorso, la famosissima parata floreale, che parte da Noordwijk ed arriva ad Haarlem, passando da keukenhof attorno alle 15.30. Tra il 18 ed il 22, oltre alla nota parata, ne sfileranno altre minori in zona.
  • 12-13 maggio: Romanticismo Keukenhof: sarà all’insegna del Romanticismo l’ultimo week end al parco, con musica classica, personaggi vestiti con costumi risalenti all’epoca e l’atmosfera incantata creata dai fiori.

Il turismo

Turisti provenienti da tutto il mondo visitano ancora oggi l’Olanda per ammirare le sue icone: tulipani, mulini, Rembrandt, e la Compagnia delle indie Orientali sono tra  gli elementi più caratteristici che ricostruiscono la storia del Paese.

Circa il 75% dei visitatori proviene dall’estero, in particolare da Germania, Stati Uniti, Francia, Regno Unito e Cina. Si registra inoltre una crescita significativa nel numero di turisiti provenienti da Sudamerica, Europa Orientale e Asia. Il settore floreale in generale e il Keukenhof in particolare, sono vitali per l’immagine turistica dei Paesi Bassi.

Il parco costituisce una grande attrattiva, facendo accrescere il numero di presenze anche nei settori alberghiero, retail, della ristorazione, del trasporto, della cultura e degli eventi, apportando un ampio numero di visite nel periodo della bassa stagione.

Il Keukenhof è un’attrazione chiave: per la floricoltura, la regione del Zuid-Holland e per i Paesi Bassi, e apporta un contributo significativo all’immagine del Paese nel mondo.

Foto

 

Visitare il parco

Il parco di Keukenhof resterà aperto dal 22 marzo 2018 al 13 maggio 2018.

 

Orari

Tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30, con chiusura biglietteria alle 18.00

Prezzi 2018

Adulti: 18 € in biglietteria oppure 17€ sul sito web

Bambini (4-17 anni): 8 €

Gruppi ( + 20 persone): 15,50 € biglietteria oppure 14,75€ sul sito web

Parcheggio auto: 6€

Parcheggio pullman: gratuito

Altre info: www.keukenhof.nl

 

Keukenhof 2019: tutto sul parco olandese

Il 21 marzo 2019, Keukenhof aprirà le sue porte per la 70esima volta. Quando chiuderà otto settimane più tardi, circa 1 milione di visitatori da tutto il mondo avranno visitato la fiera internazionale dei fiori. In quanto tale, Keukenhof contribuisce al turismo nei Paesi Bassi. Cento coltivatori di bulbi forniranno bulbi al parco e 500 coltivatori parteciperanno alle sfilate di fiori.


La storia di Keukenhof


Keukenhof è nato come iniziativa da parte di dieci coltivatori di bulbi da fiore ed esportatori che hanno creato una vetrina per l’industria dei fiori. Nel 1949, optarono per una posizione ideale: i giardini attorno al castello di Keukenhof.

Per molti anni, Jacoba van Beieren è stata la padrona di casa di Keukenhof. Nel XV secolo, era la proprietaria del terreno in cui ora si trova Keukenhof. A quell’epoca la zona era ancora un pezzo di natura incontaminata, usata solo per la caccia e per raccogliere le erbe per la cucina del castello, da cui deriva il nome Keukenhof.
La contessa Jacoba van Beieren nacque nel 1401 e morì nel 1436. Durante il periodo dal 1417 al 1433, governò l’Olanda, la Zelanda e Henegouwen. ‘Mai un momento di noia’ è forse il miglior riassunto della vita di questa donna un po’ tempestosa, che si è sposata quattro volte, ha trascorso un paio d’anni in prigione e ha vissuto in esilio per qualche tempo in Inghilterra. Uno dei suoi passatempi preferiti era persino disposta di andare in guerra con gli ex mariti. Nel 1433 fu costretta ad abdicare da tutte le sue contee. Si ritirò dalla vita pubblica e, all’età di soli 35 anni, morì di tubercolosi a Castle Teylingen, non lontano da Keukenhof.

Dopo la morte della contessa Jacoba van Beieren nel 1436, la grande proprietà passò nelle mani di numerose famiglie di ricchi mercanti, tra cui il barone e baronessa Van Pallandt. Chiesero agli architetti paesaggisti Zocher, che erano anche responsabili del Vondelpark di Amsterdam e dei giardini del Soestdijk Palace, di progettare un giardino attorno al loro castello. Il giardino paesaggistico inglese creato nel 1857 costituisce ancora oggi la base del parco Keukenhof.
Il mulino a vento di Keukenhof ha più di un secolo. Fu costruito a Groningen nel 1892 e fu usato per pompare acqua da un polder. Nel 1957, la Holland-America Line acquistò il mulino e lo donò a Keukenhof.


I numeri

Nello scorso anno, il parco di Lisse ha registrato un milione e mezzo ca. di visitatori provenienti da tutto il mondo, pareggiando gli accessi dell’anno precedente. L’età media degli “ospiti” si è abbassata grazie alla presenza di un maggior numero di visitatori composti da famiglie con bambini o da gruppi di ventenni e trentenni segno che, la passione per il giardinaggio, i fiori e le piante è ormai parte di tutte le età.


In breve:
• Keukenhof è aperto per otto settimane all’anno
• Annualmente, Keukenhof accoglie 1 milione di visitatori
• Il 75% dei visitatori del parco proviene dall’estero
• Il parco copre 32 ettari
• Ogni anno vengono piantati 7 milioni di bulbi
• Keukenhof presenta più di 20 spettacoli di fiori
• I bulbi sono forniti da 100 espositori
• 500 coltivatori e commercianti collaborano alle esposizioni floreali
• Ci sono otto giardini di ispirazione con idee di giardinaggio per i consumatori
• Giardino delle sculture con circa 100 opere d’arte.


Tenuta di Keukenhof


La mostra dei fiori Keukenhof si trova su Landgoed Keukenhof [la tenuta di Keukenhof] che si è sviluppata nel diciassettesimo secolo. La prima parte dell’attuale castello fu costruita nel 1642. La tenuta ora misura circa 240 ettari e ospita 15 Rijksmonumenten. 50 ettari sono utilizzati per la mostra di fiori. La tenuta è di proprietà di una fondazione incaricata di preservare Landgoed Keukenhof.


Keukenhof per “il commercio”


Keukenhof è la piattaforma per il settore floricolo olandese. Per gli espositori e i partecipanti alle esposizioni floreali, offre una splendida vetrina per i loro bulbi, fiori e piante. Il parco è ridisegnato ogni anno. Il designer di Keukenhof si ispira alle ultime tendenze e adatta il design per soddisfare i desideri specifici dei coltivatori. Questo a sua volta fornisce ispirazione ai visitatori che raccolgono nuove idee da applicare a casa. Nelle sfilate di fiori, gli arrangiatori mettono in pratica anche le più recenti idee di giardinaggio. Tutto ciò consente a Keukenhof e ai coltivatori di sostenersi e rafforzarsi a vicenda. Le fotografie di Keukenhof si fanno strada intorno al mondo, raggiungendo milioni di consumatori. La stampa mondiale è anche desiderosa di riferire su tutte le cose belle esposte a Keukenhof.

Della quota totale di visitatori, il 15% ha collegamenti con il commercio e numerosi eventi commerciali sono organizzati per i coltivatori. Keukenhof è un ottimo punto d’incontro per i contatti commerciali e l’organizzazione ha forti legami con tutte le organizzazioni competenti del settore.


Il parco


Originariamente Keukenhof si concentrava quasi esclusivamente sui bulbi di fiori, ma ora ha molto altro da offrire. Il parco storico, che risale al 1857 ed è stato progettato in stile giardino paesaggistico inglese da Zocher, costituisce lo sfondo perfetto per i bulbi di fiori. I visitatori possono conoscere i fiori recisi, le piante e i prodotti di vivai.

Ogni anno, quaranta giardinieri piantano 7 milioni di bulbi in luoghi riservati in tutto il parco. Alla fine della stagione, questi bulbi vengono raccolti e un nuovo ciclo di semina, fioritura e raccolta ricomincia in autunno.

Per garantire che Keukenhof abbia sempre un nuovo aspetto, l’impianto viene ridisegnato ogni anno. Le piante sono accuratamente selezionate in modo che i visitatori possano godere dei bulbi in piena fioritura per tutto il periodo in cui Keukenhof è aperto. I sette milioni di bulbi da fiore sono forniti completamente gratuiti da un centinaio di espositori che difficilmente potrebbero immaginare una migliore vetrina per i loro prodotti.

Keukenhof ispira i suoi visitatori con una gamma di diversi stili di giardini e interni, in cui i bulbi di fiori svolgono sempre un ruolo chiave. Le diverse parti del parco variano dal giardino paesaggistico inglese al giardino di campagna giapponese ristrutturato. Il giardino offre prospettive sorprendenti e panorami eccitanti e tira fuori il meglio degli alberi antichi. Nel giardino naturale, arbusti e piante perenni sono combinati con bulbi naturalizzati. Il giardino storico ospita antiche varietà di tulipani e utilizza queste varietà speciali per dimostrare il lungo viaggio del tulipano prima del suo arrivo nei Paesi Bassi.
I giardini ispiratori offrono ai visitatori l’opportunità unica di ottenere idee per i propri giardini.
I Molenbos [boschi mulini a vento] sono stati sviluppati nei boschi accanto al mulino a vento per il 2018 e presentano varietà di bulbi adatti a questo ambiente boschivo. Per i bambini, Keukenhof ha un labirinto, un parco giochi, una casa Miffy e uno zoo. Una caccia al tesoro li porta nei luoghi più belli del parco.

Keukenhof ha il suo giardino di sculture. Una rete di artisti esporrà circa 100 pezzi. La mostra d’arte è caratterizzata da un’ampia varietà di stili.



Spettacoli di fiori a Keukenhof

I padiglioni presentano una selezione mutevole di 20 spettacoli di fiori e piante. I coltivatori esibiscono un’ampia varietà di fiori e piante in tutti i diversi colori e forme. Certamente, tutti sono della massima qualità! Questo è l’apice della competizione tra i coltivatori per decidere il miglior prodotto orticolo, che varia dai tulipani alle rose. Una giuria esperta sceglierà il miglior fiore di ogni categoria.

Per anni, Keukenhof ha riservato il padiglione Beatrix da mille metri quadri appositamente per le orchidee. Questo spettacolo è lo spettacolo di orchidee più bello d’Europa. Un’altra attrazione principale tradizionale è lo spettacolo giglio nel padiglione Willem-Alexander. Nei suoi 6.000 metri quadrati, i visitatori possono ammirare circa 15.000 gigli in oltre 300 diverse varietà.

Il padiglione Oranje Nassau mostra l’uso di bulbi da fiore negli interni. Dimostra come i bulbi da fiore possono essere applicati in diversi stili di interior design, dal classico al moderno. Diversi arrangiatori famosi metteranno in scena dimostrazioni di come i fiori possano essere usati in modi sorprendenti per creare bouquet originali


 Il nuovo ingresso


Il crescente interesse per Keukenhof richiede una soluzione sostenibile per Keukenhof per accogliere e ricevere visitatori nazionali e internazionali. Il nuovo edificio d’ingresso offre l’accesso al parco primaverile più bello del mondo. Keukenhof ha un parcheggio per 4.500 auto e 1.000 pullman. Ciò avrà un effetto positivo sulla gestione del traffico intorno al parco.
Keukenhof lavora continuamente per migliorare la qualità e il servizio per i suoi ospiti.


Tulpomania
Il tulipano è l’icona distintiva dei Paesi Bassi in tutto il mondo. E Keukenhof non può che dare il centro del tulipano. Il padiglione Willem-Alexander è pieno di tulipani in fiore. Una mostra allestita nel nuovo padiglione Juliana mostra la storia del tulipano, la mania dei tulipani del XVII secolo e il tulipano di oggi come icona contemporanea. Il rinnovato giardino storico contiene ulteriori informazioni sull’origine del tulipano.


Interesse turistico


Molti turisti internazionali vengono ancora in Olanda per le speciali icone olandesi: tulipani, mulini a vento, Rembrandt e i canali di Amsterdam. Queste tipiche icone olandesi raccontano la storia dei Paesi Bassi. Keukenhof collabora con i principali partner turistici per promuovere positivamente i Paesi Bassi.
L’importanza di Keukenhof per il turismo nei Paesi Bassi è enorme. Ogni anno, 1 milione di visitatori provenienti da oltre 100 paesi sono i benvenuti. Questi non includono solo i singoli visitatori, ma anche aziende, istituzioni e organizzazioni che desiderano mostrare ai loro ospiti (internazionali) ciò che l’Olanda ha da offrire.

Circa il 75% dei visitatori proviene dall’estero, con i paesi più importanti come Germania, Stati Uniti, Francia, Regno Unito e Cina. Vi è una crescita particolarmente significativa nel numero di turisti provenienti da America, Cina, India e Asia sud-orientale. Il settore dei bulbi in generale, il tulipano e il Keukenhof in particolare, sono vitali per l’immagine turistica dei Paesi Bassi.

Il parco funge da grande calamita, attirando visitatori nel proprio settore oltre che nell’industria dell’ospitalità, nella vendita al dettaglio, nelle strutture di pernottamento, nelle aziende di trasporto, nei musei e in altre attrazioni ed eventi. Inoltre, Keukenhof attira visitatori durante un periodo in cui ci sono poche altre attrazioni disponibili.

Keukenhof è un’icona: per il settore floricolo, per la regione di Bollenstreek e per i Paesi Bassi, dando un contributo significativo all’immagine del paese. Ad esempio, il sito web della guida turistica di grande interesse, Lonely Planet, si apre con una funzionalità su Keukenhof. Wikipedia ha una sola fotografia dei Paesi Bassi: di Keukenhof. Più recentemente Keukenhof ha ottenuto il Certificato di Eccellenza da TripAdvisor.


Programma e tema del 2019

Flower Power è il tema del 2019 di Keukenhof. La forza dei fiori che unisce la gente ed i visitatori che verranno nel parco. L’Olanda è famosa per i suoi campi di bulbi e per i molti fiori qui coltivati. Colori vivaci, hippy, pace e musica. Flower Power ha quell’atmosfera degli anni ’70. Un grande tema per celebrare il 70 ° Keukenhof. Flower Power, la forza dei fiori!

Il parco resterà aperto dal 21 marzo al 19 maggio.
Gli eventi:

  • 23-24 marzo: Sound of Holland: per festeggiare l’inizio della primavera e l’apertura del parco, cori e bande musicali olandesi, faranno visita al parco per allietare le giornate dei primi visitatori.
  • 29-31 marzo: Holland heritage weekend: questo è il Weekend perfetto per scoprire le tradizioni olandesi del XIX secolo. Mercati tradizionali, danze folkloristiche e tanto altro per celebrare le antiche tradizioni olandesi.
  • 5-7 Aprile: Flower power: weekend dedicatissimo ai fiori. Al mercato i coltivatori spiegheranno caratteristiche e utilizzo dei bulbi, dando la possibilità di acquistarne di nuovi. Sabato 6 e domenica 7, i bambini potranno partecipare ad una caccia al tesoro floreale.
  • 13 aprile: sfilata floreale: l’immancabile sfilata floreale passa come ogni anno da Keukenhof dando la possibilità ai visitatori di uscire e rientrare dopo il passaggio dei carri colorati a festa con fiori da bulbo. Il consiglio e quello di arrivare prima delle 11 e, possibilmente, non prevedere di lasciare il parcheggio prima delle 17.30/18 per via del traffico che resterà bloccato a lungo. Nei 40 km da Nooordwijk ad Haarlem in cui transiteranno i carri, meglio prendersela comoda. Per tutto il resto consultate il sito ufficiale www.bloemencorso-bollenstreek.nl
  • 21-.22 aprile: Melloy Yellow: weekend di Pasqua
  • 27 aprile: Keukenhof King’s day: nella giornata di festa per tutta l’Olanda, anche Keukenhof organizza attività tradizionali.
  • 29 aprile: spettacoli di rapaci: tra le 12 e le 14.30, falchi, aquile, gufi e poiane, voleranno sopra il parco mostrando tutta la loro bellezza.
  • 11-12 maggio: Romance at Keukenhof: Essere trasportati al 19 ° secolo, circondato da persone in costumi folkloristici romantici e guardare orchestre, solisti e ensemble giocano tra i fiori. Il romanticismo al Keukenhof sarà organizzato in collaborazione con De Cultuurbrigade di Rotterdam.
  • 13-19 maggio: woodstock festival: rivivere i momenti di pace del 1969 tra i fiori del parco olandese con una musica divina ed un’atmosfera rilassante.


Dove, Come, Quando

Il parco di Keukenhof resterà aperto dal 21 marzo al 19 maggio 2019.
Raggiungerlo è veramente semplice, sia dall’aeroporto di Schipol che dalle località vicine come Haarlem, Leiden, Noordwijk, ecc.

Visitando il sito ufficiale del parco si possono acquistare gli ingressi con viaggio in autobus incluso.
vedi www.keukenhof.nl

Keukenhof 2018: everything and more about the most beautiful park in the world

On March 22nd, 2018, Keukenhof park reopened to the public, which, after the extraordinary success of last year, can celebrate its sixty-seven edition!

No wonder that in 2017 more than a million visitors from all over the world came to Holland to admire one of the most amazing floral shows on the planet, confirming once again how much the park is important for local and Dutch tourism.

 

The park

In the 32 hectares of land, over 7 million bulbous flowers flourish, including about 800 varieties of tulips, daffodils, hyacinths and many more. In addition to the show designed by the colors of flowers, Keukenhof you can also see 2700 trees perfect to enrich and inspire the charming atmosphere and the place unique.

Not only! Keukenhof also has about twenty floral exhibitions, various events and inspirational gardens from which to copy new and innovative ideas. Inside the park you can find various types of garden: from the English to the Japanese style, passing through the Historic Garden and coming to a labyrinth, playground and small zoo, created for the fun of children. No wonder if Keukenhof also won in 2017 the award for the most beautiful spring park in the world. It also hosted more than a million visitors worldwide for the second consecutive year in just 8 weeks.

 

The history

Keukenhof was born from an initiative of some growers / exhibitors who responded to the invitation of the then mayor of Lisse to create a showcase for professionals in the florist industry. In 1949 they chose an ideal location: the garden of the castle of Keukenhof, once part of the estate of Teylingen. After the death of Countess Jacoba van Beieren, the land became the property of wealthy merchants, including Baroness and Baroness Van Pallandt.

They asked Zocher Landscapers, who had already made plans for Vondelpark and the gardens of Paleis Soestdijk, to develop a plan for the garden that brought the castle back. Their English garden dated 1875 is still today the basis on which the current park is built.

The Keukenhof is rich in historical features and among many, has to tell innumerable anecdotes about tulips. In the seventeenth century, the richest invested heavily in tulip bulbs. With the statement of the middle class, a real fever was born for this flower, thanks to which traders earned sums of around 30000 € per month! Some sold their businesses and even family treasures to continue competing on the market, which collapsed sharply in 1637.

The Keukenhof mill is more than a century old. It was built in 1892 and used for polder reclamation. In 1957, it was bought by Holland Amerika Lijn, which later donated it to the park.

 

The theme of 2018: Romanticism

The theme of Keukenhof 2018 will be in the sign of Romance in Flowers. Romanticism and flowers are united by an inseparable bond. The Keukenhof Park will welcome visitors in a romantic spring atmosphere. The historic park was designed in full Romanticism (1857) as ornamental garden of the Keukenhof Castle. In the garden around the pond, between glorious tops and secular beech trees bloom from 1950 million tulips. Several generations have experienced great moments of joy. The ideal places to make a statement of love will be the romantic tulip garden or the Garden of Holiday Love. The theme of floral shows will also be the sign of Romanticism. The show of roses will be the biggest of the last few years, with the red rose symbol of true love. During the Keukenhof 2018 you will be able to admire a wonderful mosaic of flowers made with 50,000 bulb flowers. The season will end with Romanticism at the Keukenhof, the traditional music festival between tulips.

The main events of 2018

    • March 30th-April 2nd: Ancient Dutch traditions: in this weekend you will be able to experience the old Dutch atmosphere. In the park, there will be craftsmen who will present their products, markets with traditional cheese and performances in contemporary costumes.
    • April 18th-22nd: the Flower parade: April 21, in particular the Bloemencorso, the famous flower parade, which starts from Noordwijk to Haarlem and arrives, from Keukenhof around 15.30. Between 18th and 22nd, as well known in the parade, it will parade other minor in the area.
    • May 12nd-13rd: Keukenhof Romanticism: will be under the sign of Romanticism at the park’s last weekend, with classical music, costume characters dating back to the age and the enchanted atmosphere created by the flowers.

The tourism

Tourists from all over the world still visit Holland today to admire its icons: tulips, mills, Rembrandt, and the East Indies Company are among the most characteristic elements that rebuild the country’s history.

About 75% of visitors come from abroad, especially from Germany, the United States, France, the United Kingdom and China. There is also a significant growth in the number of tourism arrivals from South America, Eastern Europe and Asia. The floral sector in general and the Keukenhof in particular, are vital to the tourist image of the Netherlands.

The park is a great attraction, increasing the number of attendance also in the hotels, retail, catering, transportation, culture and events sectors, making a large number of visits during the low season.

The Keukenhof is a key attraction for floriculture, the Zuid-Holland region and the Netherlands, and makes a significant contribution to the country’s image in the world.

 

Pictures of the park

Visit the park

The Keukenhof will be open from March 22, 2018 to May 13, 2018.

Timetables

Every day from 8.30 to 19.30, with a ticket office closing at 18.00

Prices 2018

Adults: 18 € in a ticket office or 17 € on the website

Children (4-17 years): 8 €

Groups (+ 20 persons): 15.50 € ticketing or 14.75 € on the website

Car Parking: 6 €

Coach parking: free of charge

More info: www.keukenhof.nl

 

Keukenhof: pictures and emotions of a dream come true

It’s a large gray sky to greet us upon our arrival and the strong westerly wind blows away the first signs of spring in recent days. The colored fields of tulips we expected to find are, however, 24 hours of waiting, the time that a warm sun will face off in the clouds and begin to illuminate the Keukenhof garden.

The first daffodils surrounding streets painting the traffic islands that mark the streets of these areas, but the real beauty illuminates our eyes when we see them waiting at the entrance to all shot towards the entry gates.

Yellows and intense.

Accompanied by bus number 850 we are greeted by the  tulip fields then by the garden  that delights us with its colors!

The perfection of the flower beds placed in front of the first performance, welcomes us to the Juliana Pavilion, theater of the history of the tulip, the period of Tulipmania and various hybrids of the most famous Dutch flower.
But the real show reminds us with his scent and follow the path that leads between the colors and exciting harmonies created by Dutch gardeners.

The hyacinths burst on the lawns becoming the real protagonists of floral painting and alternate with magnificent play of colors, hopping from one corner to another, first with the tulips, then with the daffodils and finally in complete harmony with each other, revealing absolute mastery and dexterity.

color lovers, we flee in Orange Nassau Pavilion where roses are the stars, and are shown in all the variety of possible colors:
Green, orange, red, pink and even multicolored. If nature has given to the meadows a very beautiful, romantic flower, the breeder has done everything else, creating specimens of unique and unmistakable beauty.

Rivers, rivers of flowers and colorful flowerbeds inspired by peace, love leading the visitor towards new colors, flowers and perfumes and when the horizon is revealed the old mill, now the sun is hot and the warm wind …

The delicacy and elegance of orchid behind another pavilion: we are in Beatrix and amazement, the typical fragrance and divine forms of this flower that only nature could create surprising us leaving us breathless and speechless. The colors almost blind the camera that pales in comparison to a lot of poetry while the scent explodes sweeping the crowd that acclaims the gentle guise orchid ..

Going out is a pain to the heart, the sight and smell, and forgive us, we do not exaggerate or are we trying to lie but only to tell!

If the orchids we have exalted, now it’s time to jump to the Wilhem-Aleexander, the largest pavilion where bloom the rarest tulips outside may suffer. Sculpted by the skilled hands of breeders, are shouldering each other to be admired with colors, drawings, all new heights and shapes of which not even the imagination would be capable … The shades of colors paint the immense floral theater letting the human fantasy to imagine this garden in a perfect place.

Maybe your house or that you dream, with the flower of your choice.

When the sun begins to warn us that the time of this dream is nearing the end (for the time mind you!), We walk through narrow streets green and fragrant, blooming ponds, small rivers of grape hyacinths a bit ‘cold and the perception and inner awareness that a world full of flowers is a better world for all …

Mark

10 immagini floreali che vi faranno innamorare della natura

 

La passiflora è senza dubbio uno dei fiori più eccentrici in natura che, tra le altre cose, possiede anche dei benefici a livello erboristico medicinale. Da qualunque angolo la fotografiate, saprà sorprendervi

 

 

 

Cambia nei colori e nei luoghi ma l’ibisco riesce sempre a sorprendere per la sua bellezza e l’unicità con cui appare…

 

 

In questa suggestiva immagine, il croco socchiuso risplende in tutta la sua lucentezza. Il fiore della spensieratezza nella sua forma più bella

 

Hokkaido, l’isola dei fiori, è la più settentrionale dell’arcipelago giapponese ed è famosa per essere quella che , in alcune delle sue aree vanta campi coloratissimi e specie rare in via di estinzione…

 

Immortalato nell’istante in cui inizia a sbocciare, il papavero ha un aspetto ancor più giovanile e, in attesa di veder il suo petalo setoso, appare con questo aspetto racchiuso per proteggersi dalla brezza della stagione più fresca.

 

Il fiordaliso è caratterizzato dal blu intenso dei suoi petali e dalle forme particolari …unico nel suo genere!

 

Le ninfee sono piante acquatiche diffuse in circa 50 specie diverse nell’emisfero boreale. Secondo gli antichi Greci, avrebbero proprietà anti afrodisiache e, per questo, simboleggiano l’amore non corrisposto e l’amore platonico

 

Una meravigliosa composizione floreale rubata dal parco di Keukenhof durante il nostro viaggio dello scorso Aprile. I colori non si contano…i profumi ve li lasciamo immaginare

 

Orchidee…parco floreale di Keukenhof, aprile 2014

 

La lavanda, con il suo profumo e le essenze diffuse in tutto il mondo. Il suo colore dipinge i campi ed attira i turisti rendendo unico il territorio in cui cresce…

Keukenhof: foto ed emozioni di un sogno che si avvera

 

 

C’è un grande cielo  grigio  ad accoglierci al nostro arrivo ed il vento forte  da Ovest soffia via i primi accenni di primavera dei giorni scorsi. I campi colorati di tulipani che ci aspettavamo di trovare sono, tuttavia, a 24 ore di attesa, tempo che un tiepido sole si faccia largo tra le nuvole e cominci ad illuminare il giardino di Keukenhof.

I primi  narcisi circondano le strade colorando gli spartitraffico che segnano le strade di queste regioni ma, la vera bellezza ci illumina gli occhi quando li vediamo attenderci all’ingresso tutti girati verso i cancelli d’entrata.

Gialli e intensi.

Sputati fuori dall’autobus numero 850 veniamo ingoiati prima dai campi di tulipani poi dal giardino che ci rapisce coi suoi colori!

 

Le perfezione delle aiuole collocate di fronte alla prima esibizione, ci dà il benvenuto al Padiglione Juliana, teatro della storia del tulipano, del periodo della Tulipmania e dei vari ibridi del fiore più famoso d’Olanda.
Ma il vero spettacolo ci richiama col suo profumo e seguiamo il percorso che conduce tra i colori e le emozionanti armonie create dai giardinieri Olandesi.

I giacinti irrompono sui prati diventando i veri protagonisti del dipinto floreale e si alternano con magnifici giochi di colori, saltellando da un angolo all’altro, prima con i tulipani, poi con i narcisi ed infine in completa simbiosi tra loro, palesando assoluta padronanza e destrezza.

 

Innamorati dei colori, fuggiamo nel Padiglione Orange Nassau dove le Rose sono le protagoniste e si rappresentano in tutte le varietà di colori possibili:
Verdi, arancio, rosso, rosa e addirittura multicolore. Se la natura ha regalato ai prati un fiore stupendo e romantico, l’ibridatore ha fatto tutto il resto, creando esemplari di bellezza unica ed inconfondibile.

Fiumi, fiumi di fiori ed aiuole colorate ispirano alla pace, conducendo il visitatore innamorato verso nuovi colori, fiori e profumi e quando all’orizzonte  si palesa il vecchio mulino, ormai il sole è caldo e il vento tiepido…

 

La delicatezza e l’eleganza dell’orchidea si cela dietro ad un altro padiglione: siamo nel Beatrix e lo stupore, il prufumo tipico e le forme divine di questo fiore che solo la natura poteva creare ci sorprendono lasciandoci senza fiato e senza parole. I colori accecano quasi la macchina fotografica che impallidisce di fronte a tanta poesia mentre il profumo esplode facendo  impazzire la folla che acclama le dolci sembianze dell’orchidea..

Uscire è un dolore per il cuore, la vista e l’olfatto e perdonateci, non esageriamo né stiamo tentando di mentire ma soltanto di narrare!

Se le orchidee ci hanno esaltato, ora è tempo di saltare allo Wilhem-Aleexander, il padiglione più grande laddove fioriscono i tulipani più rari che all’esterno forse soffrirebbero. Scolpiti dalle sapienti mani di ibridatori, fanno a spallate tra loro per farsi ammirare con colori, disegni, altezze e forme tutte nuove di cui  nemmeno l’immaginazione sarebbe capace…Le sfumature di colori dipingono l’immenso teatro floreale lasciando che sia la fantasia umana ad immaginare questo giardino in un luogo perfetto.

Magari casa vostra o quella che sognate, con il fiore che sognate.

 

Mentre il sole comincia ad avvisarci che il tempo di questo sogno sta per cessare( per il momento sia chiaro!), ci incamminiamo tra strette  vie verdi e profumate, laghetti fioriti, piccoli fiumi di muscari un po’ infreddoliti e la percezione e consapevolezza interiore che un mondo pieno di fiori sia un mondo migliore per tutti…

Mark

 

The 7 most beautiful gardens in the world

The beginning of the gray winter plagued us a bit ‘so we started looking for some colorful garden to admire and, why not, to visit next spring … We found colorful gardens around the world, and even in Europe Italy …


1.Brooklyn Botanic Garden

Opened in 1910, the Broolklyn Botanic garden is a garden of ca. 21 hectares place in the homonymous American city. Evocative and colorful are the 200 cherry trees donated by the Japanese government after World War II. In total belong to 42 different species and color the paths of the park / garden. Within the same is also the CV Starr Bonsai Museum

Admission, $ 10


2- The Butchart Gardens

They are a group of floral gardens Canadian localizable in the area of Vancouver Island. The gardens are almost a million visitors every year, even in the fall when the colors of the trees assume reddish hues and the landscape becomes spectacular.


3- The Ninfa’s Garden

The garden of Ninfa is a rather gentle on the environment and this is only open a few days a year. It belongs to a gorgeous setting of the Lazio region  which includes the  Pantanello’s Natural Park. Magnolia, water iris, Japanese maples and ornamental cherry trees in spring bloom. Viburnum, honeysuckle, Tulips, and  roses, that  we can find in  infinite variety.


4-Kaukenhof

Tulips are the essence of this wonderful Dutch Park blooming in the period in which everything around, the Netherlands is colored life, perfumes and spring. We do not hide that this, of all , is our favorite! It is located in Lisse, about half hour trip from Amsterdam and the real show is not just admiring how these skilled gardeners have prepared the park during the winter but, like everything around, a whole environmental system is producing a flower in many varieties and colors in the same period . Everything then concentrated here, but the journey to Kaukenhof is a veritable apotheosis of the tulip, the essence and the pleasure of the birth which then materializes when you can admire the flower alive a few inches from you or stroke it between your hands.


5-Dubai Miracle Garden

More than an ornamental garden,  Dubai seems to be a theme park covered with 45 million flowers drawing and reproduce any kind of living being and object in the world. Interesting is the irrigation system that allows you to not waste the essential element for the flowers (with the light): water! In an area so arid everything is programmed to preserve and make better use of water resources and ensure the proper proliferation of flowers


6 Kirtenbosch Botanic Garden

Founded in 1913, the Kirtenbosch is located at the foot of Table Mountain, South Africa, in Cape Town. Its characteristic is to have, with minor exceptions, only local plants and flowers within its space.

E ‘managed by the National Institute of South Africa for Biodiversity (SANBI)


7- Gulhane Park Istanbul

A tribute to Turkey and the city of Istanbul, where, in the spring, the parks are filled with tulips and beautiful colors! We rely on our travels and past experiences because often you do not need to go far or spend too much to see beautiful gardens … Then the tulip was born here…is it right?;-)